Otdielka kvartir E-books > Society Social Sciences In Italian > Download e-book for kindle: ANCONA E LE MARCHE. QUELLO CHE NON SI OSA DIRE (L’Italia del by ANTONIO GIANGRANDE

Download e-book for kindle: ANCONA E LE MARCHE. QUELLO CHE NON SI OSA DIRE (L’Italia del by ANTONIO GIANGRANDE

By ANTONIO GIANGRANDE

TUTTO SU LE MARCHE E LE SUE CITTA'
QUELLO CHE NON SI OSA DIRE
I MARCHIGIANI SONO DIVERSI DAGLI ALTRI ?

Quello che i Marchigiani non avrebbero mai potuto scrivere.
Quello che i Marchigiani non avrebbero mai voluto leggere.
di Antonio Giangrande
Antonio Giangrande, orgoglioso di essere diverso.
In un mondo caposotto (sottosopra od alla rovescia) gli ultimi diventano i primi ed i primi sono gli ultimi. L’Italia è un Paese caposotto. Io, in questo mondo alla rovescia, sono l’ultimo e non subisco tacendo, consistent with questo sono ignorato o perseguitato. I nostri destini in mano ai primi di un mondo sottosopra. Che cazzo di vita è?
A proposito degli avvocati, si può dissertare o credere sulla irregolarità degli esami forensi, ma tutti gli avvocati sanno, ed omertosamente tacciono, in che modo, loro, si sono abilitati e ciò nonostante pongono barricate agli aspiranti della professione. Compiti uguali, con contenuto dettato dai commissari d’esame o passato tra i candidati. Compiti mai o mal corretti. Qual è l. a. misura del merito e l. a. differenza tra idonei e non idonei? Tra iella e buona sorte?
Noi siamo animali. Siamo diversi dalle altre specie solo perché siamo viziosi e ciò ci aguzza l’ingegno.
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che in line with logica ti perseguitano in keeping with farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fantastic che fece il primo saggista mondiale.
Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto.
Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai.
“Chi non conosce l. a. verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, los angeles chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che l. a. mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra los angeles verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali.
Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, l. a. realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. in line with non reiterare vecchi errori. Perché l. a. massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità in step with migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!
Ha mai pensato, consistent with un momento, che c’è qualcuno che da anni lavora indefessamente in keeping with farle sapere quello che non sa? E questo al di là della sua convinzione di sapere già tutto dalle sue fonti?
Provi a leggere un booklet o un booklet di Antonio Giangrande. Scoprirà, cosa succede veramente nella sua regione o in riferimento alla sua professione. Cose che nessuno le dirà mai.
Non troverà le cose ovvie contro los angeles Mafia o Berlusconi o i complotti della domenica. Cose che servono solo a bacare l. a. mente. Troverà quello che tutti sanno, o che provano sulla loro pelle, ma che nessuno ha il coraggio di raccontare.
Può anche non leggere questi libri, frutto di anni di ricerca, ma nell’ignoranza imperante che impedisce l’evoluzione non potrà dire che l. a. colpa è degli altri e che gli altri son tutti ugu

Show description

Read or Download ANCONA E LE MARCHE. QUELLO CHE NON SI OSA DIRE (L’Italia del Trucco, l’Italia che siamo Vol. 65) (Italian Edition) PDF

Best society & social sciences in italian books

Download PDF by Fassin Didier: La forza dell'ordine (Italian Edition)

Spesso, negli ultimi anni, le periferie delle metropoli occidentali sono nation il teatro di scontri tra le forze di polizia e gli abitanti, in keeping with lo più giovani di origini straniere. Nel 2005 è stato il turno delle maggiori città francesi. Didier Fassin, con un’etnografia incentrata su un corpo “speciale” di polizia dell’area urbana di Parigi, ci dà un resoconto illuminante del fenomeno.

New PDF release: Signore e signori d'Italia: Una storia delle buone maniere

“A tavola signori si diventa. Fingere di essere lì according to fini diversi da quelli del nutrirsi”I galatei sono lo specchio di come una società vorrebbe essere. Sono trattati di buone maniere che mostrano according to lo più rigidità negli schemi e nelle regole. Nella struttura seguono il ciclo di vita, dal battesimo al funerale, distinguono tra sfera pubblica e privata, prestano attenzione soprattutto ai momenti di interazione tra i diversi attori sociali, prescrivono sempre norme dettagliate sul corpo, sulla conversazione, sul modo di comportarsi in pubblico e in privato, sull’organizzazione dello spazio.

Download PDF by Michele Rak,Maria Catricalà: GLOBAL FASHION Global Fashion (Azimut) (Italian Edition)

Il testoLa moda è uno dei linguaggi che cambia con tutti gli altri codici e con il sistema di canali che comunica ogni tipo di testo nell'intero pianeta. Gli abiti sono una parte importante del flusso dell'attuale cultura globale. los angeles moda è diventata un fenomeno sempre più decentrato anche dal punto di vista sociale e culturale.

Sigmund Freud,S. Mistura,E. Ganni's L'avvenire di un'illusione (Piccola biblioteca Einaudi. PDF

Tutte le dottrine religiose sono pertanto in line with Freud, sulla scia dei Lumi, illusioni indimostrabili, ma anche inconfutabili. Freud non si occupa in line withò qui del loro eventuale contenuto di verità, a lui interessa averne riconosciuto los angeles natura psicologica di illusioni. Le credenze religiose sono da considerarsi pertanto come l'inevitabile risultato della dipendenza e del timore childish nei confronti dell'autorità parentale: il sentimento religioso ha fondamentalmente origine nel bisogno childish di protezione e si proietta in un Dio trascendente che protegge le creature da ogni tipo di pericolo.

Extra resources for ANCONA E LE MARCHE. QUELLO CHE NON SI OSA DIRE (L’Italia del Trucco, l’Italia che siamo Vol. 65) (Italian Edition)

Sample text

Download PDF sample

ANCONA E LE MARCHE. QUELLO CHE NON SI OSA DIRE (L’Italia del Trucco, l’Italia che siamo Vol. 65) (Italian Edition) by ANTONIO GIANGRANDE


by David
4.5

Rated 4.70 of 5 – based on 16 votes